Back Cover
Look Inside
In offerta!

Gesù, la falce, il martello

Si vive giorno per giorno: ma il tempo della riflessione giunge solo a intervalli periodici, di solito sollecitati da eventi e da “emergenze” che mutano le circostanze di fuori e che ci cambiano dentro. In un mondo profondamente segnato dall’incertezza e dallo sbandamento, mentre la ricchezza (un tempo “delle nazioni”) si va sempre più concentrando nelle mani di un numero decrescente di anonimi dal volto ignoto o quasi e crescono impoverimento e disperazione delle moltitudini, il “nostro Occidente”, che dopo aver imparato a fare a meno di Dio e di un senso da dare al mondo e alla vita sta oggi cominciando a capire di aver fallito anche in quella che era la sua scommessa suprema, il “diritto alla ricerca della felicità”, un vecchio cattolico reazionario scopre la necessità di avviare un consuntivo su se stesso e sulla realtà storica e sociale che lo circonda. E accetta la sfida: come l’ha accettata energicamente un vecchio gesuita argentino diventato papa che si è apocalitticamente spogliato di quel che restava delle insegne “imperiali”, della porpora e dell’oro pontifici. Al grido dei poveri e degli affamati che sale dalla terra, sono in molti oggi a illudersi di poter rispondere con i missili e con i droni, con i muri e con le barriere. Il vecchio cattolico reazionario sente al contrario che si debba rispondergli col Discorso delle Beatitudini: “Beati quelli che hanno fame e sete di giustizia, perché saranno saziati”.

15,00  12,00 

Categoria: Tag: , , ,

Si ha un bell’essere laici, si ha un bel far buon viso – e ci mancherebbe altro… – a sinagoghe e moschee: le nostre radici sono là; le nostre città e le nostre campagne sono ancora dominate dall’ombra profonda dei campanili e dalle voci sonore delle campane; se noialtri italiani vogliamo tanto bene alla mamma è perché resta ancora forte e sicuro l’archetipo di Maria Vergine e Madre, e non c’è dottor Freud che tenga. L’aveva ben capìto quell’austero un po’ tetro filosofo marxista sardo, per il quale era il cattolicesimo l’unica forza fondante della società italiana. L’aveva ben capìto quel tal agitatore romagnolo bestemmiatore e mangiapreti il quale si affrettò a far sì che il re al quale egli – repubblicano impenitente – aveva giurato fedeltà per meglio dominarlo si liberasse dalla scomunica, perché altrimenti l’Italia gli sarebbe sempre scappata di mano.

ISBN

978-88-99661-17-5

Formato

Cartaceo

Lunghezza

216 pagine

Dimensioni

14×20,5

Author

Franco Cardini

Publisher

La Vela